L’isola dei canestri dimenticati

Immagine 126

E’ uno dei campi da basket più nascosti e meno raggiungibili di Venezia.

Per trovarlo abbiamo attraversato la mostra dedicata nel 2013 all’artista inglese Marc Quinn, spingendoci in uno dei cortili del complesso che ospita la Fondazione Cini sull’Isola di San Giorgio.

Il fondo è diviso in due da una rete metallica, di quelle utilizzate per i cantieri. Alle spalle di uno dei due canestri incombe un bassorilievo che raffigura San Giorgio nell’atto di infilzare il drago. Il tabellone in legno dalla parte opposta è funestato dalle intemperie e il ramo spezzato di un albero ne è diventato parte integrante.

Nel cortile abbandonato di un complesso che sembra chiaramente essere stato un collegio giovanile, questo campo permane a dispetto di tutto. Non una sola ragione ne giustifica oggi la presenza. Essenzialmente esiste, in un tempo indefinitamente sospeso.

Alessandro Tomasutti

Note a bordo campo

Fondo: linee di delimitazione non presenti; non praticabile, ostruito da recinzioni.

Canestri: tabelloni in legno, con distacchi della struttura portante e fessurazioni; retine assenti.

Accesso: interdetto (proprietà privata, Fondazione Cini).

Indirizzo: Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...