Il campo abbandonato nel cuore di tenebra

Canestro all'aperto - Liceo Franchetti Mestre - Venezia

 

Sembra il rostro capovolto di una galea incagliata dove un tempo forse c’era la laguna. Non c’è traccia di linee, aree, lunette. Nessun canestro dalla parte opposta. Il tabellone vuoto non ha più nemmeno l’anello. E’ solo. Un corpo estraneo, mutilato. L’orbita bianca di Polifemo, che cerca Nessuno intorno a sé.  

Un faro senza navi da condurre. 

Tempo fa era probabilmente il canestro del campo all’aperto del liceo classico di Mestre, il Franchetti. Oggi ne rimangono solo le rovine. Vestigia dietro alle quali la vegetazione incombe, non si sa se per proteggerle o per soffocarle.

Nessun fiume Congo da risalire e nessun Mister Kurtz da ritrovare. Eppure raggiungerlo può essere un’esperienza misteriosa. Quando lo si scopre, al di là di un cancello miracolosamente risparmiato dalla robinia, appare alle spalle, esattamente dove non si immaginava che fosse.

Forse un giorno qualcuno lo ritroverà nel folto della radura. Unica testimonianza di una civiltà scomparsa molti anni prima.

Alessandro Tomasutti

 

Note a bordo campo

Fondo: impraticabile; invaso dall’erba.

Canestri: ruggine diffusa sulla struttura portante; tabellone senza quadro di riferimento; assenza di anello.

Accesso: interdetto dall’esterno; raggiungibile solo dal cortile posteriore del Liceo Franchetti.

Indirizzo: Corso del Popolo 82, Mestre – Venezia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...