Tra vulcani e pellegrini, a Le Puy i canestri mirano in alto

Canestri a Le Puy en Velay

 

Tre vulcani spenti, una nuvola di pioggia, un pneumatico e una mucca dalle lunghe corna. Se siete francesi avrete già capito dove siamo. Se non siete francesi andate a vedervi le esilaranti cartoline del disegnatore Silvain Bichicchi dedicate all’Auvergne, deliziosi distillati di ironia che giocano con i luoghi comuni di questa regione nel mezzo della Francia.

Le cartoline della serie “I lov’ergne” sono senz’altro il modo migliore per avvicinarsi allo spirito di queste zone, che altrimenti vi racconterebbero solo per il grigiore del clima, la varietà dei formaggi, gli ex vulcani del Massiccio Centrale e l’industria di pneumatici (a Clermont Ferrand, il capoluogo della regione, ha sede la Michelin).

Tutt’altro che inclini all’autocommiserazione (del resto il celebre condottiere gallo Vercingetorige era di queste parti) gli abitanti dell’Auvergne sapranno invece accogliervi con inusuale senso dell’ospitalità e altrettanta brillantezza, magari sfoggiando una maglietta con su scritto “Nel mio cuore ho un trattore”.

Le Puy en Velay è uno dei centri storicamente più importanti della regione e una delle località più bizzarre di Francia. Spiritualmente proiettata verso ovest, in quanto punto di partenza per i pellegrini diretti a Santiago di Compostela. Geologicamente protesa verso l’alto, in quanto arrampicata attorno a tre formazioni rocciose di origine vulcanica. Era difficile pensare che in cima a questa vertigine di lava non ci fosse posto per un campo da basket.

Infatti è bastato cambiare idea all’ultimo momento, imboccare una stradina secondaria ai piedi della Cattedrale, per scoprire questo canestro, incastonato in secoli di pietra e di preghiere.

Alessandro Tomasutti

Note a bordo campo

Struttura: a doppia funzione, canestro con porta da calcio alla base.

Fondo: non rilevato.

Accesso: limitato al collegio annesso.

Indirizzo: Place Saint Pierre Latour, Le Puy en Velay, France

(foto di Alessandro Tomasutti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...