Un canestro e ottomila palloncini bianchi sotto il cielo di Berlino

Canestro a Mauerpark Berlino

 

Nella notte qualcuno salì su una delle torrette di osservazione della parte Ovest e ci appese un striscione. Sopra c’era un messaggio di solidarietà e incoraggiamento per quelli che stavano dall’altra parte, a Est. Il giorno prima le dimostrazioni dei cittadini scesi in strada per reclamare l’abbattimento del muro e il ricongiungimento con i berlinesi della parte Ovest, erano state soffocate con la violenza dalla polizia della Ddr.

Accadde nel 1988 a MauerPark. Ed è in luoghi come questo, ancor più che sotto la porta di Brandeburgo o nei dintorni del Reichstag, che si comprende cosa significhi per i berlinesi il venticinquesimo anniversario dalla caduta del muro.

Fa freddo a MauerPark la mattina di questo 9 novembre di venticinque anni dopo. Il cielo è una piastra di acciaio gelida e il vento mette alla prova la pazienza delle decine di palloncini bianchi posizionati lungo quello che fu il tracciato del muro. Qualcuno è sgonfio, qualche altro è già pronto per volare. La maggioranza ondeggia in cima agli steli, sembra che danzino e facciano di sì con la testa. Poche ore dopo, prenderanno il volo insieme ad altri 8.000 disseminati in tutta la città.

Gli abitanti di Prenzlauer Berg popolano già dal primo mattino il parco che dalla caduta del muro è diventato un vivace polo di attrazione per il quartiere e la città. E’ un movimento composto quello dei berlinesi che, di famiglia in famiglia, di bicicletta in bicicletta, di passeggino in passeggino, salgono e scendono il terrapieno che domina l’area verde. In cima svettano i riflettori del Friedrich Ludwig Jahn Sportpark, che fu lo stadio della Dynamo Berlino, la creatura prediletta dello spietato ministro per la Sicurezza dello stato, Erich Mielke, fondatore della Stasi, la polizia segreta.

In corrispondenza del campo da basket, da alcuni anni punto di riferimento del parco per i suoi seguitissimi tornei di tre contro tre, è stato allestito un palco. Inizia come un intrattenimento per i bambini, la musica è un sottofondo costante e ci vuole un po’ per capire che si celebrerà una messa. Lo si capisce solo da un crocifisso a led rossi, messo a fianco di quello che deve essere un altare. Poi attaccano i canti e la gente inizia a partecipare davvero. In tutto questo non c’è nulla di cerimonioso. Tutto si svolge con partecipazione e distacco allo stesso tempo. In questo quartiere, la chiesa di Sion, poco distante da qui, aveva ospitato al tempo del regime uno dei pochi gruppi dissidenti presenti a Berlino Est.

Poco più in là, tra i banchi del celebre mercatino delle pulci domenicale, i venditori infreddoliti si avvolgono nelle coperte. L’unica forma di calore si sprigiona dai baracchini delle specialità turche, dove piatti di carne e verdure fumanti aiutano solo a maledire il freddo. Non si fanno grandi affari oggi. Qualche turista dà un’occhiata fugace qui e lì, mentre i berlinesi sono sulla collina a seguire le celebrazioni. Solo un ubriaco si aggira con interesse tra i banchi di un antiquario. Parla a voce alta, in tasca ha la birra di scorta. Si guarda dentro ad uno specchio arrugginito. Poi si dirige verso la musica, rimanendo solo in mezzo al prato. E a modo suo, anche lui partecipa alla festa.

Alessandro Tomasutti

Note a bordo campo

Struttura: un solo canestro, monopalo arquato. Tabellone in ferro a griglia. Retina di ferro a catena.

Fondo: cemento. Metà campo.

Accesso: libero. Nel periodo estivo la domenica si organizzano tornei di tre contro tre.

Indirizzo: Bernauer strasse, Berlin, Germany.

 

(foto di Alessandro Tomasutti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...