Mese: ottobre 2016

Falange del canestro selvaggio

canestro-a-muro

“E passiamo alla cronaca. Ignoti, nottetempo, hanno agganciato un canestro a una delle finestre murate di Rio Terà San Vio, a Venezia. Ancora sconosciuti i motivi del gesto. Potrebbe trattarsi della solita bravata, anche se non si esclude la pista anarco-insurrezionalista della “Falange del canestro selvaggio”, attiva in tutta Europa. I sospetti si erano intensificati stamane, allorché sul profilo Twitter del noto gruppo estremista era comparso il messaggio “se chiudi una finestra ti apro un campo”, poi subito rimosso. Per ora non c’è stata nessuna rivendicazione ufficiale, ma la Procura ha aperto un’inchiesta. Si resta comunque in attesa di capire se il canestro è stabile e quale sia l’azione più consigliabile, ossia tirare dall’angolo o muoversi sulla linea di fondo. Il comitato di redazione esprime la sua più ferma condanna per qualsiasi utilizzo dei mattoni come tabellone, ad eccezione del sottomano, ed auspica al più presto l’organizzazione di un torneo tre contro tre notturno col patrocinio, e i lampioni, del Comune. Questa era l’ultima notizia, il telegiornale finisce qui, vi lascio con le previsioni del tempo e ricordate: se chiudete una finestra vi apriamo un campo. Falange sempre. Arrivederci Continua a leggere