Mese: gennaio 2017

Cita: un nome, un luogo, uno stato mentale

cita

La madre è di spalle, rivolta verso il banco, oltre la linea di cortesia. Il figlio è a un passo di lato, spalle alle madre, attirato da un espositore di profilattici. La farmacista non guarda nessuno dei due e lo sguardo punta dritto al vuoto davanti a sé. Dà l’idea di ascoltare, come chi ascolta per l’ennesima volta un discorso che conosce già a memoria. La madre nel frattempo parla, sembra avere moltissime cose da dire, poi però si interrompe all’improvviso. Continua a leggere

Sulle sponde della città rovesciata

volpago

Al di là del cancello, dietro al canestro, oltre i vigneti, la terra finisce. Può succedere di incontrare un fagiano, che esce dal mais con l’aria che hanno tutti i fagiani, in qualsiasi posto si trovino. L’aria di essere lì per errore e inevitabilmente in pericolo. Segui quel fagiano, che scappa senza sapere dove scappare, e quel fagiano ti porta proprio lì, dove la terra finisce. Continua a leggere