Milano

Strani germogli di basket nelle pieghe della città

Campo basket via Valeggio Milano

 

È nascosto nelle pieghe della città. Non ha un nome e si fa fatica a trovare una strada, lì vicino, che possa prestarglielo. Lo chiameremo, per convenzione, campetto di via Valeggio, perché lì vicino muore un cul de sac che il Comune di Milano ha battezzato così. Siamo comunque sicuri che nessuno, anche in questo modo, capirà dove si trova. È un fazzoletto di cemento che migliaia di persone vedono ogni giorno, ma che in pochi osservano. Continua a leggere

“Dezzare” all’ombra della Madunina

Campo via Dezza, Milano

 

Ci si è appeso al ferro anche KD, comparso in un giorno di settembre, come un Brambilla qualsiasi o i Rashid di ogni giorno. Zona Papiniano, a due passi da San Vittore, i platani fanno da contorno al campetto di via Dezza, dove nobili parabole e crossover di belle speranze fluttuano fra le pm10 in uno dei più frequentati playground milanesi.

Pavimentazione rossastra, canestri e tabelloni quasi sempre in ordine, le auto come cornice sonora in un contesto comunque non da rush hour; di recente intitolato a Mario Borella, il rettangolo di via Dezza è veramente un punto di riferimento ormai storico della palla a spicchi meneghina. Punto di incontro casuale o sempre più spesso location di eventi sponsorizzati, è ancora una realtà verace di uno sport “che pulsa dal basso”, e dove atletismo e fondamentali si fondono con lo show-off del basketware alla moda.

L’affollamento è notevole, soprattutto nel secondo pomeriggio e nei sabati di bella stagione (ma non solo), e la frequentazione è varia, chiassosa il giusto e ben autodisciplinata. Tra regolamento affisso e tanta presenza sui social media, i turni di “dezzate” sono ben gestiti e, come in tutti i campetti di rango, ci spopolano maghi e leader della crew.

In una Milano ammaliata da una AJ un po’ Olimpia un po’ McDonald, un luogo dai e vai che pretende retine integre. Palleggio, arresto e tiro, grazie.

Matteo Alzetta

 

Note a bordo campo

Fondo: cemento, uniforme in buone condizioni.

Canestri: strutture monopalo.

Accesso: pubblico, scarsa illuminazione serale.

Indirizzo: via Dezza, Milano.

 

(foto di: Matteo Alzetta)