campo da basket

In Istria, viaggio nel canestro del Mediterraneo (7) – La spianata dei canestri bifronti

spianata canestri

Danzano sulle tracce della propria ombra. Ruotano come dervisci ottomani, trascinati da un pianoforte fantasma che riecheggia potente dalle finestre del ginnasio di Pola. Qualcuno sta suonando Chopin. Pochi metri più sotto schiumano gli umori della folla. Qui però il frastuono non arriva. E’ come se i dannati fossero tutti già sprofondati dentro al mare e l’inferno si fosse richiuso dietro di loro. Continua a leggere

Questione di punti di vista

angolo

Quello che cerchi a volte è proprio lì dietro. Specie se è una sorpresa. A volte può essere acuto e retto, altre volte ottuso e piatto. Può essere giro, concavo, convesso o adiacente. Ti ci mettono per emarginarti. Si misura in gradi, ma non fa caldo, né freddo. Da lì si calcia per metterla in area. Può far male – e come se può far male – se ci sbatti addosso. Anche il passaggio ne ha uno e nel basket non è facile segnare da lì.  Continua a leggere