San Francesco della Vigna

Canestri e fantasmi a Venezia

canestro-fantasma

Venezia, ora dei fantasmi. Non si gioca se non al buio. Palloni bianchi.

Non esiste l’infrazione di passi. Si segna sempre quando è troppo tardi. S’indovinano campi, trasparenze. Negativi di anime. Continua a leggere

Annunci

Della stessa materia dei sogni. Venezia e i canestri di Dalì.

San Francesco della Vigna

 

La porta è socchiusa, come se invitasse ad entrare. Un solo passo e inizia un mondo parallelo, uno di quelli che gli scienziati non si sentono di escludere. Un’onda di luce taglia in due lo spazio, tracciando una perfetta perpendicolare. La luce viene dalla laguna, al di là del muro. Continua a leggere